piccole cose #11

Quando qualcuno si stupisce della mia memoria.

Anche se non è proprio una piccola cosa, è più una cosa gigantesca e incontrollabile: vivere una vita fatta di momenti tutti indelebili senza riuscire a separarsene mai.

Un Memento di Nolan al contrario,quindi per nulla geniale.

Annunci

4 thoughts on “piccole cose #11

  1. La delicata intelligenza di cui parla ogni tuo accenno, critico o malinconico, mi agita. E il tuo “mi piace” (per quali sterili meccanismi siamo costretti ad esprimerci, in questa grande Rete tutta composta di porzioni singole) mi rende impudico. E ti domando – cosa, in particolare, hai trovato piacevole, nel mio scampolo preparatorio, “Lei è l’amore”?

    • “E le vie della zona industriale, coi prefabbricati immensi e l’acciaio lucente e l’andirivieni di furgoni e le facce che hai visto una sola volta ma ti sembrano familiari, e il sudore sotto le tute blu, e tutto quel caffè e i piedi larghi nelle scarpe di sicurezza, e l’odore di polvere di ferro quando ti affacci sul portone del carpentiere e i rintocchi dei martelli e il frastuono circolare dei torni.”

      Sono parole intense e molto belle, al di là dell’estetica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...